martedì, Luglio 27, 2021
HomeAPPL'app Telegram si aggiorna su Windows 10

L’app Telegram si aggiorna su Windows 10

L’app ufficiale di Telegram si è aggiornata sui dispositivi Windows 10 la scorsa settimana. Questo ultimo aggiornamento aggiunge la possibilità per gli utenti di eliminare l’intera cronologia delle chiamate e le appartenenze ai gruppi quando necessario e consente anche di segnalare gruppi o canali che stanno impersonando altri.

Ecco le note di rilascio complete:

  • Più privacy
  • Elimina non solo i messaggi, ma anche i gruppi che hai creato e la cronologia delle chiamate senza lasciare traccia.
  • Chat vocali migliorate
  • Regola il volume per i singoli partecipanti a una chat vocale.
  • Segnala fake
  • Segnala gruppi o canali fake che si spacciano per persone o organizzazioni famose

Sebbene questa funzionalità non sia stata ancora aggiunta all’app Telegram per Windows 10, le versioni iOS e Android possono ora importare chat da altre app di messaggistica come WhatsApp e Line. Queste chat, dopo l’importazione, possono essere lette tramite l’app di Windows 10 quando si accede con lo stesso account dell’app mobile. Puoi leggere tutto su questa nuova funzionalità qui.

Leggi anche >>>  MIUI 13 quando esce? Gli smartphone Xiaomi che riceveranno

La battaglia è aperta

Telegram sta implementando nuove funzioni ad un ritmo forsennato! Proprio poco tempo fa avevamo segnalato la nuova funzionalità grazie alla quale è possibile passare da Whatsapp a Telegram in maniera rapida e indolore (leggi l’articolo qui).

Leggi anche >>>  Google Chrome 92: pagine più veloci su Windows, Linux e macOS
Advertisements
Loading...

Vista l’enorme esodo da Whatsapp, a causa dei recenti aggiornamenti della privacy policy, aspettiamoci una battaglia tra le app di messaggistica a suon di nuove funzioni!

Seguici sui social!

Instagram

Twitter

linkedin

Facebook

Usi Telegram?

Unisciti al nostro canale per restare sempre aggiornato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

articoli recenti