mercoledì, Novembre 16, 2022
HomeNewsUfficiale: blocco servizi in abbonamento sulle Sim

Ufficiale: blocco servizi in abbonamento sulle Sim

Dal 21 Marzo 2021 WindTre è la prima ad annunciare il blocco , automatico e gratuito , dei servizi in abbonamento sulla SIM, il cosidetto  blocco ai servizi VAS.

Alcuni clienti WindTre hanno infatti ricevuto un sms che lo preannuncia.

Il tutto nasce dall’Agcom, Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, che ha preso una decisione storica: bloccare, sulle Sim, tutti i servizi premium in abbonamento forniti attraverso sms, mms e connessione dati su reti mobili.

In sostanza, l’attivazione di un servizio deve essere consapevole e documentabile: dovrà avvenire attraverso una procedura precisa, che prevede l’inserimento di una password.

Decisiva la pressione esercitata dalle associazioni dei consumatori, visto che l’Agcom è intervenuta su loro input.

Nella sua delibera, l’Agcom impone due misure:

  • il ‘barring‘, ossia il blocco sulle schede Sim: per rimuoverlo servirà una “manifestazione di volontà dell’utente”;
  • la necessità di una procedura “atta a rinforzare la prova di acquisizione del consenso e a renderlo documentabile”.

Il blocco opera di default sulle nuove Sim.

Per quelle vecchie, invece, i servizi dovranno essere bloccati dagli operatori telefonici dopo 30 giorni se l’abbonato, a cui è stato mandato un sms informativo, non comunica una volontà diversa.

Tale sms deve contenere la chiara indicazione che sulla Sim sarà attivato un blocco di default che inibisce l’attivazione di tutti i servizi digitali a contenuto (quali video, giochi, app, etc.), nonché la fruizione di quelli già attivi.

Lo stesso sms deve essere inviato nuovamente 5 giorni prima dell’attivazione del blocco ai clienti che, avendo servizi premium attivi, non abbiano manifestato alcuna volontà.

Ci sono comunque dei servizi in abbonamento esclusi dal blocco automatico imposto dall’Agcom:

  • servizi di mobile ticketing (Trenitalia, acquisti Ticketing/Parking municipalizzate);
  • servizi bancari via sms (Infobanking);
  • “carrier billing” (da partner come Google Play, Apple Store, Apple Music, Microsoft Xbox Store, Netflix e altri);
  • televoti;
  • donazioni su numerazione 455 e a favore dei partiti politici;
  • servizi postali
  • servizi elettronici di recapito certificato
  • servizi di posta elettronica certificata

Usi Telegram?

Unisciti al nostro canale per restare sempre aggiornato

Jooble Partnersspot_img
- Advertisment -

articoli recenti