giovedì, Giugno 17, 2021
HomeWindowsWindows 10X vivrà in Windows 10 ma non sarà mai un sistema...

Windows 10X vivrà in Windows 10 ma non sarà mai un sistema indipendente

Windows 10X, il sistema operativo leggero, è stato cancellato da Microsoft che ha deciso di non svilupparlo più come sistema operativo indipendente, ma pezzi di esso vivranno in altre parti di Windows 10.

La notizia è apparsa direttamente sul blog Windows Experience Blog da John Cable, un post all’apparenza come tanti, attraverso il quale viene illustrata la disponibilità dell’aggiornamento 21H1 di Windows 10 e come fare per installarlo.

L’ultimo paragrafo del post cita:

“Dopo un anno di esplorazione e ingaggiando confronti con i clienti, abbiamo capito che la tecnologia di Windows 10X può essere impiegata in modo più utili e fruita da più utenti di quanto immaginato originariamente. Abbiamo concluso che non debba essere confinata a un sottogruppo di clienti. Invece di lanciare sul mercato un prodotto chiamato Windows 10X nel 2021, come inteso in origine, stiamo facendo leva su quanto appreso lungo questo percorso in modo da accelerare l’integrazione di alcuni elementi chiave di 10X in altre parti di Windows 10 e dei nostri prodotti. Alcuni già trovano posto nelle build di anteprima di Windows distribuite agli Insider, ad esempio un nuovo container per le app per servizi come Microsoft Defender Application Guard, un’esperienza di dettatura migliorata, una tastiera touch moderna con dimensione dei pulsanti ottimizzata, suoni, colori e animazioni.”

In sostanza Microsoft si è resa conto che Windows 10X non può essere confinato a una nicchia di utenti e legato a dispositivi particolari come quelli a doppio schermo, quindi il sistema operativo leggero Windows 10X in quanto tale non verrà più sviluppato e distribuito.

Advertisements
Loading...

Il sistema operativo è stato annunciato nell’ottobre 2019 come piattaforma software alla base di Surface Neo, dispositivo con due schermi anch’esso finito nel dimenticatoio.

Windows 10X era l’ennesimo tentativo di Microsoft di semplificare il proprio sistema operativo, dopo i fallimenti di Windows RT nel 2012 e di Windows 10S nel 2017.

Anche stavolta le cose non sono andate per il verso giusto e, per il momento, ChromeOS rimane (insieme ad alcune distribuzioni Linux) l’unico OS sul mercato leggero e in grado di offrire un’esperienza utente semplice e intuitiva.

Seguici sui social!

Instagram

Twitter

linkedin

Facebook

Usi Telegram?

Unisciti al nostro canale per restare sempre aggiornato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

articoli recenti