giovedì, Giugno 17, 2021
HomeAPPMicrosoft introduce MESH: le riunioni fatte con ologrammi

Microsoft introduce MESH: le riunioni fatte con ologrammi

Immagina che sia ora di una riunione. Invece di fare clic su un collegamento Zoom o Google Meet, indossi un visore AR / VR e invece di fissare i colleghi attraverso minuscole finestre, interagisci con i loro avatar in uno spazio virtuale e vi passate “oggetti” l’uno con l’altro.

Questa è la visione di Mesh, una nuova piattaforma cloud a realtà mista, annunciata ufficialmente martedì a Microsoft Ignite, la conferenza annuale degli sviluppatori dell’azienda.

Partecipare a una riunione in Microsoft Mesh

L’esperienza varierà a seconda di cosa ne fanno gli sviluppatori e del tipo di dispositivo che utilizzi. Con HoloLens 2 ti consente di vedere l’ambiente circostante, quindi un visore VR rende l’esperienza a dir poco immersiva.

A proposito di visori VR, Microsoft Mesh non si limita a HoloLens 2. È anche compatibile con tutti gli visori Windows per realtà mista (inclusi quelli di HP, Lenovo, Acer, Samsung e Asus) e Oculus Quest e Quest 2.

Ciò che rimane costante indipendentemente dal dispositivo, tuttavia, sono gli avatar, che sembrano cartoni animati. Sono gli stessi di AltSpace, una piattaforma di Social VR lanciata nel 2015 e acquisita da Microsoft nel 2017.

Durante la creazione dell’avatar, le opzioni sono sembrate ancora limitate.

Tuttavia, grazie al tracciamento delle mani, gli incontri sembrano molto naturali e traducono la gestualità del nostro interlocutore. Ma Microsoft è ben consapevole degli attuali limiti e ci sta lavorando. Considerando che HoloLens 2 è dotato di eye tracking, è tecnicamente possibile mostrare il contatto visivo tra avatar e migliorare la comunicazione non verbale che spesso manca nei meeting “in 2 dimensioni”.

Advertisements
Loading...

Un’esperienza collaborativa

Alla fine dello sviluppo, Mesh funzionerà con smartphone, PC e Mac, quindi possono partecipare anche quelli senza visore, il che apre davvero l’accesso al software. Ad esempio, se utilizzi Microsoft Teams, un giorno potrebbe essere possibile posizionare la finestra della videoconferenza nello spazio della riunione virtuale. Ciò ti consentirebbe di interagire con gli avatar e visualizzare gli ologrammi dallo schermo del tuo computer.

Ad oggi, integrare questa tecnologia in tutte le aziende, sarebbe davvero dispendioso. Al momento, Microsoft Mesh è la soluzione migliore per le aziende che lavorano con molti prototipi fisici. In effetti, la piattaforma è attualmente utilizzata per sviluppare HoloLens 3.

A può tornare davvero utile?

A parte i giganti della tecnologia come Microsoft, può essere utile anche per coloro che non lavorano necessariamente davanti a un computer tutto il giorno.

L’ingegneria civile è un ottimo esempio. Caricando un’immagine ad altissima risoluzione di una struttura come un ponte, gli ingegneri possono riunirsi in Mesh per vedere se ci sono falle o elementi che devono essere riparati immediatamente.

Oltre al lavoro, Microsoft vede anche Mesh come un modo per partecipare a incontri sociali, come concerti e persino bar, con amici e familiari.

Fattori di forma di visori “meno invadenti” (qualcosa che assomigli a un normale paio di occhiali) potrebbero arrivare in un “futuro non troppo lontano“.

Seguici sui social!

Instagram

Twitter

linkedin

Facebook

Usi Telegram?

Unisciti al nostro canale per restare sempre aggiornato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

articoli recenti