giovedì, Giugno 17, 2021
HomeAppleWWDC 2021: iOS 15, WatchOS 8, IPadOS 15, MacOS Monterey. Apple fa...

WWDC 2021: iOS 15, WatchOS 8, IPadOS 15, MacOS Monterey. Apple fa il pieno di novità

Nel corso della WWDC 2021 sono state tantissime le novità presentate da Apple: iOS 15, WatchOS 8, IPadOS 15, MacOS Monterey.. scopriamo tutto nel dettaglio.

iOS 15:

Craig Federighi ieri ha annunciato uffialmente iOS 15.

Sarà rilasciato ufficialmente in versione stabile il prossimo autunno, come di consueto, la DP è disponibile per i membri Apple Developer Program mentre la prima beta pubblica arriverà a luglio.

FaceTime:

In ‌iOS 15‌, FaceTime offre una visualizzazione a griglia che permette di vedere più partecipanti contemporaneamente. e una modalità verticale per i video. Per l’audio, le chiamate ‌FaceTime‌ ora offrono l’audio spaziale e l’isolamento vocale adattivo per un’esperienza più naturale. L’aggiunta dell’audio spaziale ti farà sentire come se fossi seduto nella stessa stanza della persona con cui stai parlando e, nelle chiamate di gruppo, gli amici sembreranno parlare sparsi nella stanza. L’isolamento vocale è una funzione di apprendimento automatico che blocca il rumore ambientale e dà la priorità alla tua voce in modo che risulti cristallina.

Inoltre, gli utenti possono creare un collegamento a una videochiamata pianificata che può essere condiviso con gli altri partecipanti da invitare.

Ispirata ai ritratti scattati con iPhone, la modalità Ritratto è ora disponibile anche per FaceTime ed è stata progettata appositamente per le videochiamate, così l’utente può sfocare lo sfondo e mettere se stesso a fuoco.

La funzione SharePlay ‌consente agli utenti di portare musica, video e film nelle chiamate, oltre a condividere gli schermi. In questo modo sarà ad esempio possibile condividere la visione di una serie TV con gli altri partecipanti alla chiamata, così da poter commentare un colpo di scena. SharePlay è disponibile su iPhone, iPad e Mac, e con i controlli di riproduzione condivisi chiunque partecipi alla stessa sessione SharePlay può avviare, mettere in pausa o saltare al contenuto successivo. SharePlay funziona anche con Apple TV, quindi l’utente può guardare una serie TV o un film sul grande schermo mentre partecipa a una videochiamata FaceTime mentre SharePlay manterrà la riproduzione di tutti in sincrono. Disney+, ESPN+, HBO Max, Hulu, MasterClass, Paramount+, Pluto TV, TikTok, Twitch, e molti altri servizi stanno integrando SharePlay nelle proprie app, per offrire nuovi modi di interagire e rimanere in contatto con le persone care.about:blank

Inoltre, sarà finalmente possibile entrare nelle chiamate FaceTime da web su Android e Windows: l’utente può creare un link da un iPhone, iPad o Mac e condividerlo con Messaggi, Calendario, Mail o un’app di terze parti permettendo a chiunque di unirsi via browser da dispositivi Android e Windows. Le chiamate FaceTime sul web rimangono criptate end-to-end, così la privacy non è compromessa.

Messaggi:

Con iOS 15 Apple investe fortemente su Messaggi, come del resto anticipato dai rumor di queste ultime ore. Arriva innanzitutto un nuovo modo per condividere i contenuti denominato “Shared with You”, con cui si possono inviare (e ricevere) collegamenti ad Apple News, Musica e Foto, ma anche a Safari, Podcast e Apple TV.

messaggi ios 15

Apple ha anche annunciato nuove funzionalità per l’app Messaggi, inclusi nuovi modi per accedere facilmente ai contenuti che le persone ti inviano. Le pile condivise trasferiranno i contenuti da Messaggi all’app Notizie e all’app Foto. L’app‌ offre anche nuovi modi per condividere contenuti come immagini, musica, podcast, articoli di Apple News e altro. Gli utenti possono appuntare il contenuto condiviso per farlo emergere più facilmente.

Notifiche:

notifiche ios 15 2

Le notifiche in iOS 15‌ sono state strutturate in maniera leggermente diversa. Le notifiche sono state ridisegnate e includono la foto dei contatti se si tratta di persone e icone più grandi per le app, facilitandone l’identificazione. Per contribuire a ridurre le distrazioni, un nuovo riepilogo delle notifiche raggruppa quelle meno urgenti ritardandole e mostrandole quando è più opportuno, per esempio la mattina o la sera. Grazie all’intelligenza on-device, le notifiche vengono mostrate in base alla priorità, con le più rilevanti in cima, e in base alle interazioni dell’utente con le app. I messaggi urgenti vengono consegnati all’istante, così le comunicazioni importanti non finiscono nel riepilogo, e le app e i thread dei messaggi possono essere silenziati per l’ora successiva o per l’intera giornata.

Apple ha attivato anche opzioni di stato alternative chiamate “Focus” (Concentrazione), che consentono agli utenti di personalizzare le notifiche in base a diverse situazioni. La nuova funzione Concentrazione filtra le notifiche e le app in base ai contenuti su cui l’utente vuole focalizzarsi. Per farlo, si può scegliere di personalizzare la funzione Concentrazione o optare per le impostazioni suggerite dal dispositivo, che grazie all’intelligenza on-device suggerisce quali persone e quali app possono continuare a inviare notifiche. I suggerimenti di Concentrazione sono basati sulle abitudini dell’utente, per esempio le ore di lavoro o i momenti di relax prima di andare a dormire. Se l’utente ha più dispositivi Apple, basta impostare la funzione su uno solo per applicare le stesse regole anche agli altri. Si possono creare delle pagine della schermata Home con app e widget specifici per i momenti in cui c’è bisogno di concentrarsi, per visualizzare soltanto le app pertinenti e ridurre le tentazioni.

Quando la modalità Concentrazione di un utente blocca le notifiche in arrivo, il suo stato viene mostrato in automatico in Messaggi al mittente, informandolo che l’utente non è al momento raggiungibile.

Il design delle notifiche è stato rinnovato con icone più grandi per una migliore visibilità, mentre la schermata di blocco fornirà un riepilogo delle notifiche più importanti che utilizza l’apprendimento automatico sul dispositivo per popolare automaticamente le notifiche in base alla priorità.

Foto:

L’app Fotocamera ha ora la funzione OCR “Live Text”, che sfruttando l’intelligenza artificiale consente agli utenti di evidenziare e selezionare il testo nelle immagini e tradurlo o effettuare altre operazioni. Live Text funziona anche in altre app come Apple News‌. Per esempio, può cercare e trovare l’immagine di una ricetta di famiglia scritta a mano, oppure identificare il numero di telefono sull’insegna di un negozio e permettere di chiamarlo direttamente. Grazie al Neural Engine, l’app Fotocamera può anche riconoscere e copiare velocemente il testo sul momento, per esempio la password del Wi-Fi esposta in un bar. Con Visual Look Up gli utenti possono avere informazioni su opere d’arte famose, siti iconici, piante e fiori che si trovano in natura e razze di animali domestici, e possono persino trovare libri.

In ‌iOS 15‌, i contenuti nell’app Foto verranno indicizzati nelle ricerche Spotlight e sarà possibile utilizzare i brani di Apple Music nei Ricordi. I mix dei Ricordi saranno sincronizzati con i video e le immagini, con gli utenti che potranno selezionare i brani suggeriti da Apple Music per quel tipo di ricordo.

Inoltre, ora l’app Foto mostrerà i metadati EXIF delle immagini.

Wallet:

wallet ios 15

‌iOS 15‌ porta molte più chiavi nell’app Wallet, inclusi badge aziendali, le chiavi delle camere d’albergo e le chiavi per le serrature intelligenti domestiche. L’app ora supporta anche le carte d’identità e le patenti di guida (per il momento solo negli USA), con gli utenti che possono aggiungere i propri dati all’interno di Wallet. La funzione verrà abilitata entro la fine dell’anno e sfrutterà il Secure Enclave per assicurare la massima sicurezza agli utenti.

Finalmente, iOS 15 include un’impostazione che nasconde automaticamente i pass e i bigliatti scaduti. Ciò significa che i tuoi vecchi biglietti e abbonamenti verranno automaticamente nascosti quando non saranno più rilevanti.

Nascondi pass scaduti” è attivo per impostazione predefinita, ripulendo automaticamente il disordine di vecchi biglietti aerei, del treno e così via. Essendo nascosti e non cancellati, significa che tutti i pass sono al sicuro se vuoi rivederli.

Meteo:

meteo ios 15

L’app Meteo è stata totalmente rinnovata nel design e con iOS 15 offre molte più informazioni e dati sulle previsioni (UV, vento, pressione biometrica). Il layout grafico cambia in base al meteo nella località in cui l’utente si trova, con tanto di animazioni delle nuvole, della pioggia e tanto altro. Una mappa è ora integrata nell’app Meteo.about:blank

Mappe:

mappe ios 15

Mappe su iOS 15 offre una vista del globo e una vista 3D delle città molto più dettagliata. Sono disponibili nuovi dettagli stradali per assistere i conducenti e ulteriori informazioni nella vista Transit. Inoltre, con iOS 15 Mappe ti segue automaticamente durante un percorso sui mezzi pubblici e può avvisarti quando scendere, oltre a offrire informazioni direzionali più dettagliate. Abbiamo anche informazioni sull’altitudine, nuovi colori delle strade ed etichette, segnaposto personalizzati e una nuova modalità notturna al chiaro di luna.

Durante la navigazione su iPhone o con CarPlay, Mappe offre un’esperienza tridimensionale più immersiva, con le strade che hanno più dettagli per riconoscere corsie di svolta, spartitraffico, piste ciclabili e strisce pedonali. Infine, con iOS 15, se si tiene sollevato l’iPhone Mappe calcola la posizione con estrema precisione per mostrare nel dettaglio il percorso a piedi in realtà aumentata.

La mappe dettagliate e la nuova interfaccia arriveranno in Italia entro fine anno.

Widget

Su iOS 15 sono disponibili nuovi widget Apple:about:blank

  • Find My: Tieni traccia dei tuoi amici e degli oggetti personali dalla Schermata principale‌.
  • Contatti: include opzioni per chiamare, inviare messaggi, FaceTime, inviare un’e-mail ai contatti e con “In famiglia” puoi approvare gli acquisti o le richieste di Screen Time dei bambini.
  • Game Center  il widget Continua a giocare mostra i giochi Game Center giocati di recente e un widget Gli amici stanno giocando mostra i giochi a cui stanno giocando i tuoi amici.
  • App Store: il widget App Store mostra storie, raccolte e novità delle app nella Schermata Home‌.
  • Sonno: mostra i dati su come hai dormito e ti consente di rivedere il tuo programma di sonno.
  • Mail: mostra la tua ultima email e offre l’accesso a una delle tue caselle di posta.

Apple ha anche aggiunto una nuova funzione che mostra un layout predefinito con i widget‌ presi dalle app che usi di più in Smart Stacks, inoltre ci sono nuove selezioni per i widget smart.

Siri offline

Con iOS 15, Siri sarà ora in grado di gestire una varietà di richieste senza una connessione Internet. Ciò significa che richieste come l’impostazione di timer o l’avvio app potranno essere eseguite senza alcuna comunicazione con un server, rendendo l’esperienza più veloce e più reattiva. Con il riconoscimento vocale on‑device, l’audio delle richieste a Siri viene elaborato interamente su iPhone per impostazione predefinita, migliorando notevolmente le prestazioni.

Advertisements
Loading...

Apple sta inoltre lanciando una nuova funzione legata alla privacy, in base alla quale l’audio registrato da Siri non lascerà mai il dispositivo locale.

AirPods

Con iOS 15, auricolari e cuffie AirPods ottengono nuove funzionalità, come la possibilità di aumentare il volume delle voci delle altre persone quando sei in un ambiente affollato. AirPods saranno anche in grado di comunicare notifiche, telefonate e messaggi in arrivo, oltre ad avere una nuova funzione legata all’app Dov’è che permetterà di trovare facilmente gli auricolari o le cuffie perse tramite la rete Find My.

Inoltre, l’audio spaziale sarà compatibile anche con Apple TV.

MacOS Monterey:

Durante il WWDC 2021 tenutosi oggi, Apple ha presentato la prossima versione del proprio sistema operativo per iMac e MacBook, MacOS Monterey. Il successore dell’attuale MacOS Big Sur è stato sviluppato e costruito per aggiungere nuove funzionalità e migliorare quelle esistenti, con l’unico obiettivo di facilitare la vita all’utente finale, dando la possibilità di velocizzare molte delle attività che vengono svolte quotidianamente.

L’introduzione dell’app Comandi, già presente su iOS e iPadOS, fa proprio questo consentendo di automatizzare comandi e attività che richiederebbero altrimenti diversi input e massimizzando la produttività. L’introduzione di Comandi su MacOS è il primo passo di una transizione che, nel corso dei prossimi anni, cambierà l’automazione su Mac andando a sostituire Automator. Quest’ultimo sarà comunque supportato in MacOS Monterey e i workflow creati al suo interno potranno facilmente essere importati in Comandi.

Un secondo strumento atto a migliorare e velocizzare il flusso di lavoro è Universal Control, che permette di sfruttare tastiera e mouse del Mac anche su iPad e altri Mac. Affiancando i due dispositivi, il puntatore passerà da uno all’altro naturalmente, senza bisogno di collegarli in alcun modo; la funzionalità è compatibile con MacBook, iMac e iPad e permette sia di controllare tutti i dispositivi con un unico input che di condividere file tra i device con un semplice drag and drop. Universal Control inoltre è compatibile con più di due dispositivi: nella demo mostrata da Apple, ad esempio, vengono controllati e scambiati file tra un iMac, un MacBook e un iPad usando unicamente tastiera e trackpad del MacBook.

Altra novità parecchio interessante, anche se più legata all’intrattenimento che alla produttività, è la possibilità di usare il Mac come uno schermo AirPlay: MacOS Monterey permetterà infatti di trasmettere i contenuti dal proprio iPhone o iPad direttamente sul Mac, come se fosse un qualsiasi TV o schermo compatibile con AirPlay.

MacOS Monterey includerà anche le principali novità annunciate per iOS 15, come il nuovo FaceTime, Focus (con le relative modalità di notifica) e SharePlay, la nuova funzione che consente di guardate contenuti in compagnia di altri utenti, sincronizzando la riproduzione tra i diversi dispositivi.

La prima beta per gli sviluppatori di MacOS Monterey sarà disponibile già oggi, mentre il prossimo mese avremo la prima beta pubblica. Il rilascio della versione finale di MacOS Monterey è previsto per questo autunno, in concomitanza con quello di iOS 15, iPadOS 15 e WatchOS 8.

iPadOS 15:

Chi dopo l’annuncio dell’ultimo potentissimo iPad Pro si aspettava un significativo rinnovo di iPadOS rimarrà deluso: la versione 15 della versione di iOS customizzata per il formato tablet introduce pochi miglioramenti rispetto alla precedente versione, niente in grado di cambiare in modo significativo l’esperienza d’uso.

I widget, introdotti lo scorso anno, raggiungo finalmente parità di funzioni con quelli di iOS. Per motivi oscuri, in iPadOS 14 i widget non potevano essere disposti liberamente sulle home screen come in iOS, così come mancava la funzione Libreria App o la possibilità di riarrangiare le varie schermate della home.

Con iPadOS 15 queste funzionalità diventano disponibili anche su iPad, insieme ad un nuovo formato di widget più largo che permette di sfruttare al meglio le maggiori dimensioni dello schermo del tablet. Libreria App ha anche una sua nuova icona dedicata nella dock delle app.

Libreria App arriva su iPad.

Apple continua inoltre a ritoccare il funzionamento dell’utilizzo in multitasking delle applicazioni. Non si tratta di un nuovo cambio radicale del funzionamento del sistema operativo, ma di piccoli miglioramenti per migliorare l’usabilità in contemporanea delle applicazioni.

Il nuovo quick menù per accedere al multitasking.

In particolare è stata aggiunta una nuova incona nell’header delle applicazioni che permette di richiamare un quick menù per l’attivazione del multitasking e in particolare della modalità split view con possibilità di selezionare le app da includere dalla home screen. Nel caso di app con elenco di più documenti (mail, note, etc.), è ora possibile aprirli in una nuova finestra centrale rimanendo in modalità split view. 

La nuova funzionalità “shelf”.

C’è anche una nuova funzionalità denominata “shelf” (scaffale) che permette di aprire e passare rapidamente tra più finestre o meglio istanze della stessa applicazione, e che per certi versi ricorda il modo in cui macOS gestisce più finestre dello stesso programma.

Le nuove quick notes disponibili ovunque all’interno di iPadOS.

Altra novità arrivata con iOS 14 è l’app Traduttore che ora sarà disponibile anche su iPad, mentre un’altra novità è rappresentata dalle Quick Notes (note rapide), che possono essere scritte tramite Apple Pencil in qualsiasi momento e da qualunque applicazione, con una gesture che parte dall’angolo in basso a destra dello schermo. Quando la funzione è utilizzata in combinazione con Safari è possibile associare link nelle note, referenziare passaggi delle pagine web e visualizzare tutte le note prese su una pagina web ogni volta che questa viene riaperta.

Da segnalare inoltre Universal Control, una nuova funzione di collaborazione tra device Apple, che permette di estendere automaticamente il puntatore da un Mac su iPad, e di scambiare documenti da un dispositivo all’altro con un drag and drop, basta che i due dispositivi siano vicini e collegati con lo stesso Apple ID.

La lista degli iPad che supporteranno iPadOS 15.

iPadOS 15 sarà disponibile a luglio in beta pubblica e in autunno per tutti. Da notare che da quest’anno Apple permetterà per la prima volta di rimanere con iPadOS 14 e di ricevere unicamente gli aggiornamenti di sicurezza, una novità che farà piacere chi possiede modelli più vecchi di iPad.

WatchOS 8:

Apple ha appena svelato al mondo watchOS 8, il futuro sistema operativo dedicato ad Apple Watch. Ecco tutte le novità!

watchos 8

Il nuovo update per Apple Watch è stato svelato sul palco della WWDC 2021 e porta con sé una serie di novità interessanti dedicate al fitness e alla comunicazione.

Innanzitutto, viene aggiunta una misurazione dedicata al respiro durante il monitoraggio del sonno così da fornire all’utente maggiori dettagli sulle sue condizioni fisiche (respiratory rate). E sempre parlando di respiro, viene migliorata l’applicazione Mindfulness (in italiano Respirazione).

Gli Apple Watch con watchOS 8 potranno poi monitorare due nuovi sport – Pilates e Tai Chi – e permetteranno agli utenti una facile gestione degli allenamenti con i filtri nell’app Fitness+, ove disponibile. Non mancheranno le integrazioni con le playlist “workout” di Apple Music realizzate da famosi artisti.

artist workout

Disponibili poi le funzionalità viste anche su iOS 15 come il supporto alle chiavi e ai documenti d’identità (in USA) e i profili dedicati alla funzione Focus per le notifiche.

Tra le novità più corpose segnaliamo il supporto ad una nuova generazione di quadranti foto. Difatti, svecchiando l’attuale watchface dedicata alle foto, watchOS 8 permette di personalizzare appieno i quadranti con le immagini scelte dall’utente e una serie di informazioni e livelli per data e ora.

watchfaces

Infine, arriva la possibilità di usare l’Apple Watch per trovare gli oggetti, come avviene già su iPhone tramite l’app Dov’è. Le ultime rifiniture parlano della presenza dell’app Contatti, del supporto always-on per più applicazioni e della funzionalità Scribble per modificare e correggere l’audio dettato ad Apple Watch per le risposte ai messaggi.

Seguici sui social!

Instagram

Twitter

linkedin

Facebook

Usi Telegram?

Unisciti al nostro canale per restare sempre aggiornato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

articoli recenti