domenica, Settembre 26, 2021
HomeSmartphoneOnePlus Nord 2: La seconda generazione di uno smartphone best seller

OnePlus Nord 2: La seconda generazione di uno smartphone best seller

OnePlus Nord di prima generazione è stato un successo per l’azienda cinese, uno degli smartphone 5G più venduti negli ultimi 12 mesi dopo i soliti iPhone, best seller su Amazon nel periodo post lancio. Merito degli ingredienti giusti, a partire dal prezzo di 399 Euro, ben calibrato e adatto sia a chi non vuole svenarsi sia a chi cerca comunque qualcosa in più rispetto ai base gamma.

Ora arriva la seconda generazione e il concetto è sempre quello, 399 Euro per un prodotto valido, con specifiche a fuoco, dimensioni medie e un design moderno. OnePlus Nord 2 cambia tanto dei componenti, ma in ultima analisi, è ancora una volta uno smartphone pensato per incontrare le esigenze di molti.INDICE

DESIGN E MATERIALI 

OnePlus Nord 2 non stupisce a primo impatto pur essendo uno smartphone gradevole, il design riprende le linee stilistiche degli ultimi OnePlus ma non si distingue per originalità, eccezion fatta per la colorazione azzurra (Blue Haze), pesa 190 grammi e le dimensioni sono generose ma comunque non eccessive.

In mano restituisce la stessa sensazione del predecessore, si percepisce dunque una buona qualità costruttiva senza però quel feedback premium dato dal frame in alluminio, da un peso superiore e dagli accoppiamenti chirurgici di OnePlus 9 e 9 Pro.

Un piccolo dettaglio che rivela la natura da medio gamma è la curvatura del vetro protettivo anteriore, che non si congiunge direttamente con il telaio ma annega in una sottile cornice in plastica, finezze più che tollerabili per il prezzo a cui viene proposto OnePlus Nord 2.

La disposizione dei tasti è intelligente, a sinistra il bilanciere del volume, a destra power e il classico e comodissimo slider per il silenzioso, marchio di fabbrica del brand cinese.DISPLAY E AUDIO 

Il display è un Fluid AMOLED con risoluzione FullHD+ a 90 Hz di refresh rate, la diagonale è da 6,43″. Si tratta di un discreto schermo, grossomodo allineato con quello della precedente generazione, è ben calibrato e leggibile anche all’aperto, non è però particolarmente luminoso e brillante, insomma, ci sta per la fascia di prezzo ma non è un valore aggiunto, specialmente in un periodo in cui AMOLED e alti refresh rate cominciano a vedersi sempre più spesso attorno ai 300 Euro.

L’audio invece è sì un punto forte, stereo grazie a due speaker potenti e corposi che migliorano nettamente l’esperienza multimediale rispetto al primo Nord.SCHEDA TECNICA 

OnePlus Nord 2 Scheda Tecnica:

OnePlus Nord 2 5G ha una scheda tecnica solida ed equilibrata. Non cerca, come alcuni altri smartphone, di abbinare un processore di fascia alta con specifiche zoppicanti, al contrario si affida al nuovo Mediatek 1200 e completa il resto della componentistica in modo ineccepibile, compreso il comparto foto di cui parleremo tra poco.

  • Dimensioni e peso: 158,9×73,2×8,25 mm
  • Peso: 189 grammi
  • Colori: Blue Haze, Grey Sierra
  • Display: 6,43″ FullHD+ Fluid AMOLED 90 Hz
  • Hardware:
    • CPU: Mediatek Dimensity 1200-AI (personalizzato da OnePlus)
    • GPU: Mali G77 MC9
    • 8/12 GB RAM LPDD4X
    • 128/256 GB UFS 3.1
  • Connettività:
    • Dual SIM 5G SA/NSA
    • WiFi 802.11 a/b/g/n/ac/ax
    • Bluetooth 5.2 (aptX, aptX HD, LDAC, AAC
    • NFC
    • GPS, GLONASS, Galileo, Beidou, NavIC
    • porta USB C 2.0
  • Audio: Dual speaker
  • Sensori: accelerometro, giroscopio, magnetometro, prossimità, luminosità
  • Sicurezza: lettore impronte digitali in-display
  • Batteria: 4500 mAh (ricarica 65 Watt 0-100 in 35 min)
  • Fotocamere:
    • 50 MP F/1.88 OIS Sony IMX766 – standard
    • 8 MP F/2.25 119,7° FOV – ultrawide
    • 2 MP F/2.5 – monocromatica
    • 32 MP F/2.45 Sony IMX615 – frontale
READ  Xiaomi Mi 11 Lite 5G: scheda tecnica e data di uscita
READ  Realme GT 5G è il telefono Snapdragon 888 più economico al mondo

Le performance sono affidabili e non portano ad alcun problema di surriscaldamento, OP Nord 2 è sempre reattivo e scattante, con i 90 Hz che aiutano ancor di più a far percepire la proverbiale fluidità su cui il brand ha costruito una carriera.

La scelta del Mediatek 1200 si rivela vincente e conferma quanto di buono stia facendo il chipmaker negli ultimi tempi, si tratta di un processore a 6 nm TSMC, octa core con 1 Cortex A78 da 3 GHz, 3 Cortex A78 da 2,6 Ghz e 4 core A55 che arrivano a 2 Ghz.

Su questa base OnePlus ha lavorato per massimizzare la sinergia con il resto dei componenti e il software, sfruttando la Dimensity 5G Open Resource Architecture messa a disposizione da Mediatek. Per questo motivo le specs ufficiali di OnePlus Nord 2 recitano Dimensity 1200 seguito da “AI”. Grazie a questa piattaforma OnePlus ha potuto personalizzare la sfera multimediale con funzioni di auto-tuning dei contenuti (AI-super resolution, video enhancement), ottimizzare la resa del sensore grazie all’accesso diretto ai dati ISP e poi riconoscimento scene ed efficienza energetica e prestazioni.COME VA 

Il paragrafo precedente pone le basi per un ottimo funzionamento nel quotidiano. Oltre alle prestazioni sempre costanti OnePlus Nord 2 si è rivelato un telefono affidabile e ben funzionante nel quotidiano.

Il comparto telefonico e di connettività non ha mai mostrato indecisioni, la ricezione del segnale è ottima e il comfort in chiamata elevato, vivavoce compreso grazie ai due speaker stereo. Nessun problema su Bluetooth, GPS, WIFI, che si appoggiano al meglio delle tecnologie attualmente disponibili.

Ci è piaciuta l’attenzione ad alcuni dettagli come il feedback aptico preciso e netto, lo slider per il silenzioso i suoni di sistema.

ADDIO OXYGEN ORIGINALE

Un po’ meno convincente invece la Oxygen OS 11.3 che mantiene solo l’aspetto estetico delle precedenti generazioni ma è ora basata completamente sulla ColorOS, dalla quale eredita comunque tutte le funzionalità. In altre parole potremmo vederla come un tema “OnePlus” applicato sulla ColorOS/Realme UI, con tutte le considerazioni del caso, positive e negative.

ColorOS e OxygenOS sono due firmware validi ma l’unione almeno per il momento ha dato origine a qualche bug di troppo e talvolta una UI poco affinata, ad esempio nelle spaziature o nelle dimensioni dei vari elementi. Si è persa la semplicità e pulizia del software OnePlus, in compenso le impostazioni sono decisamente più ricche di possibilità per l’utente.

Per gli affezionati del brand potrebbe essere un duro colpo, ma chi incontra per la prima volta questo software su OnePlus Nord 2, troverà un ambiente intuitivo, ben organizzato e molto flessibile, d’altra parte la ColorOS sta ricevendo sempre più apprezzamenti e migliora di generazione in generazione.

READ  Samsung Galaxy M12: scheda tecnica dello smartphone economico ma che ha tutto

AUTONOMIA

L’autonomia di OnePlus Nord 2 è più che buona, senza difficoltà si superano le 6 ore di display attivo, arrivando anche oltre in base allo stile di utilizzo. Giocando e scattando foto la velocità di scarica aumenta repentinamente, segno che il SoC è capace di spingere forte sull’acceleratore quando serve, senza fare troppi complimenti alla batteria.

In ogni caso con i 65 Watt caricare fino al 100% è un attimo, soprattutto considerando che per una ricarica di emergenza che porti a sera bastano realmente meno di 10 minuti.COMPARTO FOTOGRAFICO 

READ  Xiaomi pronto a lanciare il suo primo smartphone pieghevole

L’approccio di OnePlus per la scelta del pacchetto fotografico è stato intelligente, poche cose ma ben fatte. Il sensore principale è da top di gamma, il Sony IMX766 montato anche su OPPO Find X3 Pro, con stabilizzazione ottica. Non c’è un teleobiettivo e la grandangolare da 8 MP è piuttosto basilare, affiancata poi dal solito obiettivo monocromatico di utilità discutibile.

Per certi versi OnePlus Nord 2 è dotato di una sola vera fotocamera, per questo forse rinuncia ad una dotazione più ricca ma a tutto vantaggio della qualità.

In effetti le foto che si riescono ad ottenere sono sopra la media per la fascia di prezzo, in tutte le condizioni, giorno e notte lo smartphone riesce a districarsi agevolmente, senza difficoltà anche nelle situazioni di scatto più complesse e poco illuminate. OnePlus ha aggiunto un tuning sulle immagini che aggiunge nitidezza e contrasto, forse un po’ eccessivo anche se a prima vista le immagini risultano di grande impatto.

Anche i selfie sono convincenti, nonostante si sia persa la doppia fotocamera del Nord di prima generazione, peccato.

Bene i video, arrivano al 4K a 30 fps o FullHD a 60 fps, la commistione di stabilizzazione ottica e digitale funziona bene, non c’è però una modalità super steady, che si è persa insieme alle classiche funzioni della fotocamera Oxygen, peccato.

Per la grandangolare il giudizio scende abbondantemente, le foto sono sufficienti ma nulla più in termini di pulizia, nitidezza, definizione e qualità della riproduzione cromatica.IN CONCLUSIONE 

OnePlus Nord 2 5G viene proposto a partire da 399 Euro nella configurazione 8/128 GB, si sale a 499 Euro per la 12/256 GB, è già preordinabile sul sito di OnePlus (con uno sconto del 50% sulle OnePlus Buds Z) e su Amazon.it, Le spedizioni e l’acquisto senza preordine prenderà il via il 28 luglio.

Complessivamente il nostro giudizio su OnePlus Nord 2 è molto positivo, equilibrato e piacevole nell’utilizzo di tutti i giorni, privo di difetti importanti e con una fotocamera sopra la media, quello che ci vuole per tutti gli indecisi che non vogliono spendere troppo senza rinunciare alla qualità.

Fonte: HdBlog

Usi Telegram?

Unisciti al nostro canale per restare sempre aggiornato

Seguici sui social!

Instagram

Twitter

linkedin

Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

articoli recenti