mercoledì, Luglio 28, 2021
HomeGuarda che ti passaMr. Robot: recensione

Mr. Robot: recensione

La tecnologia al servizio dell'ideologia. Tra anarchia digitale e sentimenti con Prime Video

La vita di Elliot Alderson (e quindi la trama di questa visionaria serie) potrebbe essere sintetizzata come segue: un giovane hacker cerca di combattere il capitalismo delle multinazionali. Ma non è proprio così semplice…



Facciamo un po’ di ordine:

La ragione per cui trovate un articolo che parla di una serie TV su HelpMeTech, è perché Mr. Robot non sarebbe mai esistito senza la tecnologia come la conosciamo oggi, o forse dovremmo dire, come crediamo di conoscerla.

Elliot lavora come ingegnere della sicurezza informatica (white hat) presso la Allsafe Cybersecurity, ma nel suo tempo libero hackera la vita privata digitale delle persone.

Nel deep web sei completamente invisibile, a patto che non ci sia qualcuno più bravo di te. Ed è proprio quello che succede ad Elliot che viene intercettato da un gruppo anarchico, chiamato fsociety, il cui scopo è sovvertire l’ordine politico/economico del Paese attraverso una serie di attacchi informatici.

fSociety

Non voglio svelare null’altro sulla trama, che è piena di colpi di scena e va seguita con attenzione per capire tutti i meccanismi e le connessioni tra i personaggi, ma mi soffermerò su quello che più ci interessa su questo sito: quanto c’è di vero della tecnologia che utilizza Elliot? Molto direi…


Devo distruggere la più grande multinazionale del mondo. Ed è una mia scelta.

Elliot Alderson

mr robot democracy hacked

Sistema operativo


Hardware

L’Hardware utilizzato da Linux è estremamente basico e sicuramente la cosa più intrigante è il mini-computer Raspberry Pi: un progetto open source che conferisce all’operatore il pieno potere sui componenti fisici (porte usb, processore, WiFi etc.) ad un costo veramente irrisorio ed alla portata di tutti (controlla tu stesso!)

Leggi anche >>>  Oscar 2021, tutti i vincitori: a Netflix 7 statuette
Advertisements
Loading...

I progetti Raspberry sono condivisi da una nutrita comunità di programmatori e consentono di creare macchine dedicate ad ogni tipo di utilizzo. È in grado di ospitare siti, fare da server, diventare firewall fisico e cosi via. Troverete maggiori informazioni qui.

Leggi anche >>>  Six Feet Under - Recensione

Un gioiellino del genere non poteva che diventare una potente arma nelle mani di Elliot!


Sicurezza

Il tema fondamentale della serie è quindi la labilità della struttura informatica che sorregge la nostra economia. Di certo Elliot e compagni nella vita reale avrebbero avuto non poche difficoltà nel mettere a segno i loro attacchi, ma questo ci fa riflettere molto sul modo in cuiproteggiamo la nostra vita digitale e i nostri “segreti informatici” (password, pin, codici di accesso).

Un ottimo punto di partenza per capire come si può essere vulnerabili utilizzando i propri dispositivi digitali, è sicuramente una lettura per principianti che ci aiuterà ad aggiungere ostacoli tra noi ed un eventuale attacco hacker.

Iscrivendosi ad Amazon Prime, avremo una prova gratuita di 30 giorni, che ci permetterà di leggere gratuitamente una selezione di ebook Kindle tra cui:

Ecco cosa tratta nello specifico :

  • Perché dovremmo preoccuparci della nostra privacy
  • Quali sono i metodi usati dalle compagnie informatiche per tracciare gli utenti
  • Come possiamo proteggerci dai tracciamenti
  • Cosa intendiamo quando parliamo di DeepWeb e DarkNet
  • Come possiamo mettere in sicurezza i dati locali

Ed ora che hai visto la punta dell’iceberg: ti senti al sicuro dietro lo schermo del tuo PC?

Facci sapere come proteggi la tua privacy digitale attraverso i commenti qui sotto! Ma soprattutto non lasciarti scappare questa fantastica serie TV!

Seguici sui social!

Instagram

Twitter

linkedin

Facebook

Usi Telegram?

Unisciti al nostro canale per restare sempre aggiornato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

articoli recenti