lunedì, Agosto 8, 2022
HomeNewsI sistemi informatici italiani sono davvero a rischio con Kaspersky?

I sistemi informatici italiani sono davvero a rischio con Kaspersky?

Tempo di lettura: < 1 minuti

E’ Marco Camisani Calzolari, esperto informatico e volto noto della tv, a lanciare l’allarme secondo cui i sistemi informatici italiani sarebbero a rischio in quanto utilizzano tutti Kaspersky come antivirus

L’antivirus Kaspersky è uno dei più usati sui computer italiani e nei sistemi informatici occidentali.

- Advertisement -

«Un appello urgente alle istituzioni italiane al fine di verificare l’antivirus in loro uso» ha detti Marco Camisani Calzolari.

L’antivirus russo è stato ideato da Eugene Kaspersky, consulente del ministero della Difesa russo di cui gestisce anche i sistemi informatici.

Il problema è che l’antivirus dell’orso è attualmente installato su tutti i principali sistemi informatici delle istituzioni italiane: Palazzo Chigi – Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero della Difesa, Carabinieri, Ministero della Giustizia e Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza. 

- Advertisement -

Come insegna il caso della Regione Lazio, basta anche un pc di un singolo utente che ha installato quel software per mettere a rischio l’intera banca dati.

Nel caso dell’hackeraggio della Regione Lazio accadde infatti che un dirigente che aveva accesso alla “cervellone” centrale fu hackerato.

Bastò quell’attacco pirata a un solo pc, per far saltare per giorni e giorni tutti i sistemi informatici della Regione. Ultimo dettaglio, non meno inquietante, i pirati informatici colpirono dalla Russia. 

- Advertisement -

Usi Telegram?

Unisciti al nostro canale per restare sempre aggiornato

Seguici sui social!

Instagram

Twitter

linkedin

Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Jooble Partnersspot_img
- Advertisment -

articoli recenti