mercoledì, Luglio 28, 2021
HomeGuarda che ti passaFargo - Recensione

Fargo – Recensione

Fargo è una serie televisiva statunitense tratta dall’omonimo film dei fratelli Coen (1996).

In Italia è stata trasmessa dal Dicembre 2014 al Novembre 2020 su Sky Atlantic.

In “Fargo”, la serie, prodotta dagli stessi Coen non compaiono né i personaggi né gli attori principali del film del 1996, eppure gli episodi respirano esattamente lo spirito dello stesso .

È tornato tutto: la neve nel Minnesota di provincia, i nomi scandinavi, lo strano dialetto, le giacche goffe  – e ovviamente la scia di sangue, che a loro volta ravviva con gusto la trama già macabra.

Anche i personaggi assomigliano ai loro predecessori del cinema: c’è una poliziotta Molly (Allison Tolman) che non è presa interamente da ciò che la circonda ed è ancora l’unica che riesce a vedere attraverso l’oscurità;

C’è il ragazzo nervoso che viene umiliato dalla moglie, dal fratello di maggior successo e da tutti gli altri e che poi si perde nel lato oscuro della storia: Lester Nygaard(Martin Freeman) che non lavora più in una concessionaria auto, ma come broker assicurativo.

La figura centrale della trama, tuttavia, è Lorne Malvo(Billy Bob Thornton), un solitario, che all’inizio non si sa se sia un sicario, un addetto alle pulizie o addirittura il diavolo in persona.

Leggi anche >>>  Orphan Black - Recensione
Advertisements
Loading...

Thornton interpreta il personaggio con un minimalismo eccezionalmente malizioso e imprevedibile; soprattutto quando è quasi gentile, i suoi occhi brillano pericolosamente, sebbene agisca per conto di terzi, segue sempre la propria agenda, a volte con gioia sadica in un gioco manipolativo.

“Fargo” funziona in modo eccellente sia come commedia di tipo nero che come thriller sanguinoso.

Leggi anche >>>  13 Reasons Why - Recensione

Le sole figure dal  cuore apparentemente ingenuo e buono sono quelle di Molly e Grimly(Colin Hanks),antagonisti alla mancanza di scrupoli di Malvo, e nel mezzo Lester, che viene presentato come un miserabile fallimento, ma poi diventa un assassino dopo mezz’ora.

Il risultato è una drammaturgia stratificata di interessi contrastanti: si è entusiasti dei trucchi fantasiosi di Malvo, delle indagini della polizia e dei tentativi di Lester di non essere scoperto come un assassino. “Fargo”  racconta una storia completamente nuova, sorprendentemente geniale basata sul film solo per lo stile e l’atmosfera.

Dal nostro inviato in America

Seguici sui social!

Instagram

Twitter

linkedin

Facebook

Usi Telegram?

Unisciti al nostro canale per restare sempre aggiornato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

articoli recenti