giovedì, Giugno 17, 2021
HomeSmartphoneBatteria Smartphone come preservala e quando ricaricarla?

Batteria Smartphone come preservala e quando ricaricarla?

Gli smartphone moderni, causa anche le numerose app che lavora in background, hanno tutti un grande difetto: la durata della batteria. Ecco come preservarla e quando ricaricarla.

La quasi totalità dei telefoni in commercio ha infatti a bordo batterie che consentono un utilizzo pari a una giornata.

Difficilmente si va a letto senza la necessità di mettere lo smartphone in carica per il giorno seguente. Ed è qui che gli sviluppatori stanno lavorando per trovare soluzioni che prolunghino la durata dell’energia.

Tuttavia è possibile allungare la vita della batteria dello smartphone, seguendo alcuni suggerimenti utili per preservare questo elemento. Per farlo è necessario ricaricarla nel modo giusto fin dall’inizio, monitorare la temperatura durante il collegamento alla presa di corrente, oltre a gestire in maniera intelligente la luminosità e le funzioni come il Bluetooth. Ecco alcuni consigli per capire come far durare di più la batteria dello smartphone.

Come caricare lo smartphone la prima volta

La batteria del telefono deve essere trattata con cura, al fine di evitare danneggiamenti, preservandola nel tempo e allungandone la durata complessiva.

Le attenzioni cominciano subito con la prima ricarica dello smartphone nuovo, da effettuare seguendo alcuni accorgimenti. Spesso si è portati a pensare di dover eseguire un lungo ciclo di carica, arrivando almeno fino a 12 ore, tuttavia è una pratica sbagliata e del tutto inutile.

Advertisements
Loading...

Attenzione al giusto tempo di ricarica

Per incrementare la vita media della batteria è necessario prestare attenzione ai cicli di ricarica. Solitamente è consigliabile evitare dei tempi di ricarica troppo lunghi. Anche se va detto che nei nuovi smartphone lasciare il telefono attaccato alla presa anche dopo che raggiunge il 100% non è un grande problema. Visto che grazie a un sensore come lo smartphone è carico non riceve ulteriore energia. La vera domanda è: conviene arrivare fino al 100% o è meglio staccare lo smartphone un po’ prima? Alcuni esperti, e tra questi quelli dell’Argonne Collaborative Center for Energy Storage Science (ACCESS), consigliano di mantenere il dispositivo sempre tra il 30% e l’80%. In pratica dovremo mettere in ricarica lo smartphone quando raggiunge il 30% e staccarlo dalla corrente all’80%. Arrivare sempre al 100%, o al 10%, secondo gli scienziati crea degli scompensi alla batteria che potrebbero causare dei problemi anche seri.

Temperatura di ricarica
Altro fattore da tenere ben presente quando ci apprestiamo a caricare lo smartphone è la temperatura. È preferibile non ricaricarlo lasciandolo sotto al sole (magari sul davanzale di una finestra). Ed è sconsigliata la ricarica anche dopo un uso intenso che ha portato il device ad un surriscaldamento.

Batteria smartphone: consigli per farla durare a lungo

I punti essenziali per preservare la batteria del telefono sono:

  • fare la prima ricarica in modo normale;
  • ricaricare quando la batteria è tra il 20 e l’80%;
  • usare solo caricabatterie originali;
  • disattivare i servizi e le funzionalità non necessarie;
  • ottimizzare la luminosità dello schermo.

Allo stesso bisogna evitare alcuni comportamenti che possano danneggiare la batteria del telefono, riducendone la durata complessiva, quindi:

  • non ricaricare se la batteria è calda;
  • non scaricare completamente la batteria;
  • non caricare la batteria fino al 100%;
  • non ricaricare con temperature sopra i 45 gradi;
  • non ricaricare con temperature sotto i 5 gradi.

Seguici sui social!

Instagram

Twitter

linkedin

Facebook

Usi Telegram?

Unisciti al nostro canale per restare sempre aggiornato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

articoli recenti